Filo Diretto
filo-diretto-dislessia-ansia-da-esami-e-ufficio
+
Categoria: Filo diretto
lug, 9, 2015

FOBIA

Cara Dott.ssa, le scrivo per condividere il mio problema. Da che io mi possa ricordare, ho sempre avuto il terrore dei ragni, piccoli o grandi non importa, anche il solo vederli in foto mi fa morire di paura. Ho sempre evitato di affrontare il problema ma ora non ce la faccio più.. vivo e lavoro in luoghi dove è molto frequente che li veda e diventa veramente umiliante paralizzarsi e cadere in crisi di pianto e panico alla vista di un ragnetto. Esiste una cura? A chi posso rivolgermi?

Sarah, Imperia

Cara Sarah, capisco il tuo disagio, le fobie sono un problema molto delicato. Sembrano non avere una causa reale poichè risalgono ai primi anni di vita e non è possibile ricordare la causa della nascita di questo terrore se non con una psicoterapia. Ti consiglio pertanto di consultare tra gli elenchi di terapeuti della tua città e trovarne uno che lavori anche su questo disturbo in modo che tu possa finalmente superare il problema. Ti faccio un grosso i bocca al lupo, già il fatto che tu lo voglia superare è il primo passo. Un abbraccio.

GASTRITE

Salve Dott.ssa sono Marisa, ho 30 anni. Da tempo ho frequenti mal di stomaco di cui non riesco bene a capire la natura. Noto che ci sono cibi che mi danno più fastidio di altri ma al di là di questo niente di anomalo, dalle analisi fatte sembra che fisicamente sia tutto a posto. È un periodo impegnativo per me, potrebbe essere un sintomo di stress? Cosa devo fare?

Marisa, Reggio Emilia

Cara Marisa, se hai già fatto tutte le analisi che escludono cause fisiche e affermi anche che per te questo è un periodo impegnativo, allora sì la tua potrebbe essere una gastrite da stress. Ansia, superlavoro, tensioni accumulate sono tutte condizioni psicologiche che possono alterare la funzionalità gastrica. È possibile superararla, agendo sulle cause e cercando di recuperare equilibrio, serenità e combattendo la tendenza all’ansia. Nel frattempo, altra cosa importante da fare è curare l’alimentazione poichè attraverso cibi “sfiammanti” si può ridurre la produzione di succhi gastrici e, quindi, l’irritazione.

PROGETTI PER IL FUTURO

Buongiorno dott.ssa, mi chiamo Giovanni, sono uno studente di Giurisprudenza, tra pochi mesi mi laurerò, poi dovrò sostenere esame di stato e via dicendo. Fino ad oggi sono stato molto sereno rispetto al mio percorso, studiavo, davo esami, lavoravo part-time. Ma adesso sento che tutto sta cambiando, sta iniziando un nuovo ciclo e non so se mi sento pronto ad affrontare tutto questo. Dovrei essere felice, invece ho paura.. non mi sento proprio normale..

Giovanni, Perugia

Carissimo Giovanni, trovo che la tua paura sia del tutto comprensibile. Stai terminando un ciclo della tua vita a cui ne seguirà uno nuovo e diverso quindi mi sembra sano che tu ti ponga delle domande al riguardo. Per affrontare al meglio questo nuovo viaggio prova a crearti una nuova scala di obiettivi che ti possano guidare e che possano sostituire i precedenti. Vedrai che una volta partito saprai come orientarti in questa nuova avventura. Buon viaggio!

Marica Vignozzi

Nessun commento