La dieta di Primavera. Come disintossicare il nostro corpo dagli eccessi dell’inverno.
immagine-dieta-di-primavera
+
Categoria: Alimentazione
apr, 13, 2015

Con l’arrivo della bella stagione oltre a fare il cambio di vestiario nel nostro armadio e a fare le pulizie di primavera nella nostra casa, occorrerebbe ripulire e disintossicare anche il nostro corpo. Durante l’inverno, infatti, siamo soliti nutrirci di cibi ipercalorici e grassi che, uniti all’inattività sportiva e al poco consumo di vegetali e frutta, contribuiscono ad aumentare il nostro peso e a intossicare il nostro corpo. Le tossine prodotte, o sostanze di scarto, vengono convogliate nel sistema linfatico, e quindi nel sangue venoso, che le trasporta al fegato che, a sua volta, non sempre riesce a smaltire. I reni poi completeranno il processo di disintossicazione filtrandole dal sangue e concentrandole nell’urina.

E’ abbastanza intuitivo comprendere che una corretta alimentazione svolge un ruolo centrale nell’aiutare la funzionalità dei principali organi emuntori (fegato e reni) e quindi una più efficace “pulizia” interiore.

Ecco allora come fare per ripulire e disintossicare il nostro corpo dagli eccessi dell’inverno e renderlo così più tonico e pronto all’arrivo dell’estate.

Alimenti preziosi

Vediamo ora quali sono i vegetali di stagione in grado di donarci energia e benessere e di purificarci con le loro proprietà.

Il carciofo è un vegetale primaverile, noto per l’effetto diuretico e per la capacità di stimolare l’eliminazione del colesterolo nel fegato. È indicato per i disturbi alle vie biliari e riduce il rischio di calcolosi. Le sostanze protettrici del carciofo svaniscono con la cottura, è quindi consigliabile consumarlo crudo, tagliato molto sottile e condito con limone.

Anche il tarassaco è considerato una delle piante più importanti per il fegato: il principio attivo stimola infatti il flusso biliare con effetto detossicante. Il tarassaco è una pianta selvatica ricca di minerali e di caroteni che abbonda sia dal verduraio che nei nostri prati. Si può mangiare subito in insalata oppure far essiccare per usarlo poi nelle tisane.

Altro ortaggio stagionale estremamente benefico per il nostro organismo è il ravanello che, oltre ad essere buona fonte di potassio e di vitamina C, è un ottimo alimento disintossicante e purificante.

Crescione e germogli sono in grado invece di riattivare l’organismo dopo la sedentarietà invernale: il primo ha proprietà depurative e diuretiche, i secondi invece aiutano a rigenerare la flora batterica intestinale spazzando via le tossine.

Anche il radicchio rosso ha proprietà depurative, diuretiche e lassative. L’effetto disintossicante gli è conferito da un gruppo di sostanze dalla spiccata azione stimolante sui succhi gastrici. In questo modo, vengono facilitate la digestione, la secrezione della bile, le funzioni urinarie e anche l’attività del fegato. Il radicchio verde, è invece uno dei vegetali più ricchi di ferro.

Anche la rucola, così come tutte le verdure a foglia verde, svolge un’azione stimolante e diuretica.

Da consumare in abbondanza è insomma la verdura, di varia natura, forma e colore, poiché essendo ricca di acqua è l’alimento migliore per idratare e depurare l’organismo. Inoltre, la presenza di fibra è capace di ostacolare l’assorbimento di grassi e colesterolo.

Per quanto riguarda invece il pesce, lo sgombro è tra i pesci azzurri più ricchi di proprietà ricostituenti. Contiene infatti proteine e grassi buoni e permette di contrastare il colesterolo e l’accumulo di grassi nel sangue. È preferibile optare per la cottura al cartoccio o al vapore.

Vitamine e fibre

Le vitamine e le fibre sono molto importanti per le nostre funzioni corporee e per soddisfare le richieste biologiche del nostro organismo. In Primavera è facile riuscire a reperire tali sostanze in alcuni alimenti tipici di questa stagione.

Molto importante è infatti la vitamina B contenuta nelle verdure a foglia verde ma anche nei legumi, nei cereali, nelle uova, nei latticini e nella frutta secca, mentre la vitamina C, in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario, è presente in agrumi, melone, ananas, pomodori, spinaci, peperoni verdi, carote e cavolfiore.

Le vitamine possono quindi essere recuperate dalla verdura e della frutta di stagione, in particolare nei limoni, pere, arance e nei buonissimi frutti rossi, come le amarene, le fragole, le ciliegie, il ribes, il melograno, i lamponi e le more. I frutti rossi in particolare sono una miniera di antiossidanti poiché salvano le cellule dall’effetto dei radicali liberi. Grazie a loro nell’organismo entra in circolo una maggiore quantità di noradrenalina, sostanza che fa lavorare meglio e più in fretta le cellule adipose favorendo oltretutto un’azione dimagrante. Ricordiamo inoltre che è bene consumare la frutta durante il giorno, nello spuntino della mattina o nella merenda del pomeriggio, e non a fine pasti, come spesso invece è usanza fare, perché nello stomaco i frutti possono combinarsi male con gli altri alimenti e complicare la digestione.

Le fibre alimentari sono invece sostanze dalle numerose proprietà benefiche per il nostro organismo, in particolare agiscono per la prevenzione di malattie oncologiche e per i disturbi gastrointestinali. È possibile recuperare tali sostanze nel riso integrale, nella buccia della frutta, nei cereali e nei legumi freschi (fagioli, lenticchie, piselli). Anche i semi oleosi sono ricchi di fibre, in particolare le mandorle, le noci e le nocciole. Anche gli asparagi, con solamente 24 calorie per 100 g, hanno un buon contenuto di fibra (2 g per 100 g) capace di aumentare il senso di sazietà e regolare le funzioni intestinali.

Condimenti

Anche i condimenti hanno la loro importanza. I piatti possono essere conditi semplicemente con del succo di limone o con olio extra vergine di oliva, facendo attenzione a non superare mai la quantità di un cucchiaio a pasto. Sarebbe adeguato inoltre limitare l’utilizzo di sale, come consigliato dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), perché aumenta la pressione arteriosa, sia durante la cottura che prima del consumo, sostituendolo magari con erbe aromatiche e spezie. In particolare il rosmarino possiede buone proprietà digestive e il prezzemolo, essendo ricco di vitamina C (che rinforza le nostre difese) e di vitamina A, è un ottimo rimedio contro la ritenzione idrica. È inoltre fonte di apiolo, un olio essenziale che, oltre a donare profumo e sapore al piatto, svolge un’azione antibatterica.

Bere, bere, bere

L’acqua costituisce il 70% del nostro corpo; ogni giorno eliminiamo circa 1 litro e 1/2 di liquidi attraverso urine, sudore, traspirazione. È quindi fondamentale per disintossicarsi bene, bere almeno 2 litri di acqua al giorno, preferibilmente lontano dai pasti. L’acqua è preferibile oligominerale, con scarso contenuto di sodio e a residuo fisso basso. È possibile inoltre assumere liquidi sotto forma di tisane o infusi non zuccherati e di the che, oltre a depurare l’organismo dalle tossine, sono anche un ottimo rimedio contro la fame nervosa. I miglior infusi, sotto questi punti di vista, sono quelli alla malva, alla camomilla, al finocchio e alla menta. Altra abitudine salutare da integrare nella nostra routine è quella di bere, al nostro risveglio e circa un quarto d’ora prima della colazione, un bicchiere di acqua tiepida con il succo spremuto di mezzo limone. Il limone è infatti un potente disinfettante per il nostro corpo che contribuirà, inoltre, a placare il senso di fame. Ottimi benefici per la salute provengono inoltre dai succhi concentrati home-made, come ad esempio quelli a base di carote, pere, zenzero e limone frullati insieme.

Cosa evitare

Sale, salumi e affettati, carne rossa, formaggi stagionati, alcoolici, fritture e snack da supermercato sono altamente sconsigliati. Tali alimenti, se consumati ovviamente in grandi quantità e spesso, oltre ad essere nemici della nostra linea sono anche altamente dannosi per il nostro organismo, favorendo disturbi gastrointestinali e l’accumulo di grassi e tossine nel nostro corpo che potrebbero portare in un futuro a problemi di salute più gravi.

Infine che dire, è arrivata la Primavera, le giornate sono allungate e allora… perché non andare all’aria aperto a fare della sana attività fisica? Vedrete che oltre al corpo, ne risentirà piacevolmente anche il vostro spirito.

 

Lorenzo Piano

Nessun commento