Perché intraprendere un percorso di psicoterapia?
psicoterapia
+
Categoria: Gocce di
giu, 10, 2015

La psicoterapia, questa sconosciuta. Per cercare di rendere intellegibile il termine utilizzerò la definizione data sia dalla Treccani e sia quella del Dizionario di Psicologia di Umberto Galimberti.

La Treccani:

“psicoterapìa s. f. [comp. di psico– e terapia]. – Ogni forma d’intervento terapeutico nei confronti di disturbi mentali, emotivi e comportamentali, impostato e condotto a termine con tecniche psicologiche (alle quali può aggiungersi il complemento farmacologico), ispirato a principî e metodi diversi, con il fine di migliorare l’adattamento dei pazienti all’esistenza e alla realtà circoscrivendo cause e natura di disadattamenti, conflitti, situazioni critiche: cosicché si parla di p. individuale o di p. di gruppo (e più in partic. di p. della famiglia), a seconda che l’intervento sia effettuato su uno o più individui coinvolti nell’azione prescelta. Mezzi della psicoterapia sono il dialogo tra il terapeuta e il paziente (p. dialogica), l’investigazione sulle situazioni conflittuali (p. analitica), l’offerta di sostegno negli stati critici (p. di appoggio o di sostegno) anche con intensità atta a fronteggiare casi urgenti (p. breve). Si parla altresì di p. comportamentale, con riferimento a interventi che sono rivolti al cambiamento diretto dei comportamenti di un individuo piuttosto che all’individuazione delle loro cause; e di p. cognitivista quando si focalizzano i processi cognitivi (percettivi, mnemonici, associativi, ecc.) che stanno alla base del comportamento patologico”.

Dizionario di psicologia del Galimberti:

Psicoterapia:

“processo interpersonale, consapevole e pianificato, volto ad influenzare disturbi del comportamento e situazioni di sofferenza con mezzi prettamente psicologici, per lo più verbali, ma anche non verbali, in vista di un fine elaborato in comune, che può essere la riduzione dei sintomi o la modificazione della struttura della personalità, per mezzo di tecniche che differiscono per il diverso orientamento teorico a cui si rifanno”.

Andando oltre le definizioni e riconsiderando il titolo del breve editoriale:” perché intraprendere un percorso di psicoterapia”, mi preme rendervi noto il termine “salute” così come è definito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità:

la salute non è l’assenza di malattia o di infermità, bensì uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale”.

In questa prospettiva la psicoterapia va considerata come un mezzo che aiuta e mira al mantenimento e allo sviluppo di un benessere fisico, mentale e sociale. Questa società è afflitta da tantissimi mali, credo che i peggiori siano: la solitudine, la mancanza di comunicazione, ma esiste anche un terzo male che è potentissimo nel causare malessere: “il voler essere altro da ciò che si è”. Questo porta alla nevrosi. Le nevrosi possono portare, a seconda delle differenze strutturali di ogni singolo individuo a diverse manifestazioni psicopatologiche, quali fobie, ossessioni, isteria d’angoscia, ecc.. Quindi siccome prevenire è meglio che curare partiamo tutti quanti per questo meraviglioso viaggio alla scoperta di un mondo sconosciuto ( il nostro essere). Questo viaggio permetterà di scoprire potenzialità inimmaginabili e ad apprezzare i tesori di cui siamo portatori, evitandoci il vivere nella bramosia di tesori altrui, non avendo coscienza di quanti tesori realmente possediamo.

 

Giuseppe Latte

Nessun commento